ULTIM'ORA

2 Agosto: familiari,non c'è 86/a vittima

2 Agosto: familiari,non c'è 86/a vittima
Dopo indiscrezioni su Dna in bara Fresu, perizia ancora in corso
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – BOLOGNA, 15 OTT – Anche se le indiscrezioni sulla
perizia genetica sulle spoglie trovate nella bara di Maria Fresu
venissero confermate, e cioè venisse appurato che i resti non
appartengono alla donna morta il 2 agosto 1980 nella Strage di
Bologna, ma ad altre due persone, non si potrebbe comunque
parlare di 86/a vittima dell’attentato. È la posizione del
presidente dell’associazione dei familiari delle vittime Paolo
Bolognesi. “Per quello che riguarda il processo non sposta
niente. Per dire che è l’86/a vittima bisognerebbe fare
l’analisi di tutti i Dna, e poi valutare”, ha detto all’ANSA,
commentando le indiscrezioni comparse su diverse testate. Proprio ieri la perita Elena Pilli ha chiesto alla Corte di
assise, che sta processando Gilberto Cavallini, altri 7 giorni
per poter concludere la relazione, che non è quindi ancora
depositata. “Bisogna considerare – prosegue Bolognesi – che non
stiamo parlando di un incidente stradale. C‘è stata
un’esplosione, poi il trasporto in autobus. I resti possono
essersi mescolati”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.