ULTIM'ORA

Da Londra ad Amsterdam: la nuova vita dei dipendenti dell'agenzia del farmaco

Da Londra ad Amsterdam: la nuova vita dei dipendenti dell'agenzia del farmaco
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Kristina Larsson non ha mai pensato che sarebbe finita nei Paesi Bassi. Ma quando il suo datore di lavoro, l'Agenzia europea per il farmaco con sede a Londra, è stata trasferita a Amsterdam a causa della Brexit, lei e la sua famiglia hanno fatto le valigie e da allora non si sono voltate indietro.

"Non siamo grati alla Brexit, ma per la mia famiglia ha comportato un cambiamento radicale. Adesso viviamo in una città più piccola rispetto a Londra. Ed è davvero interessante, anche la qualità della vita è davvero buona lo ammetto".

Kristina è uno dei 728 impiegati dell'EMA che si è stabilito nei Paesi Bassi. Noel Wathion da più di 20 anni lavora presso l'agenzia e ora è il suo direttore generale. Negli ultimi anni il suo lavoro si è concentrato sulla Brexit.

"È stata una sfida. È stata stato tutto cosi rapido, per un periodo abbiamo pensato solo al fatto che ci dovevamo trasferire, il che era di per sé una vera sfida". C'è poi la questione dell'impatto della Brexit sull'eratività dell'agenzia. "Tutti i titolari delle autorizzazioni all'immissione in commercio devono risiedere in uno stato membro dell'UE. Pertanto, dobbiamo assicurarci che dopo la data della Brexit, queste società possano continuare a operare per rendere disponibili i loro prodotti nei 27 paesi".

Qualunque cosa accada dopo Brexit, l'EMA rimarrà ad Amsterdam. Il nuovissimo edificio aprirà le sue porte il prossimo gennaio. Roz Fremder è stata assunta per aiutare il personale EMA ad adattarsi alla nuova sede. ed è convinta che la nuova sede sarà un successo.

"Ci sono state alcune questioni emotive, ma alla fine penso che i dipendenti una volta che avranno familiarizzato con la città e stabilito il loro equibilrio tra lavoro e vita privata e fatto ambientare i bambini, allora l'esperienza sarà positiva".

Un'esperienza che accomuna molte persone, non solo dipendenti dell'EMA: oltre 100 nuove imprese si sono trasferite da Londra ai Paesi Bassi dopo il referendum sulla Brexit.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.