Fiori su loro tomba, morti non li avremo

Fiori su loro tomba, morti non li avremo
Coniugi settantenni sperano di convincere così qualcuno a farlo
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 23 SET - Portano i fiori sulle loro tombe anche se sono ancora vivi e vegeti. Accade in Canavese, nel neonato Comune di Valchiusa, in località Trausella. I coniugi Pinto, almeno una volta alla settimana, fanno visita alle loro tombe dove, ovviamente, oltre alla foto, c'è solo la data di nascita. "Non abbiamo figli - spiegano - e quando non ci saremo più, molto probabilmente nessuno porterà i fiori sulle nostre tombe". Da qui la decisione di provvedere in anticipo. Una questione di decoro, certo, ma anche un'opera di sensibilizzazione. Perchè i due coniugi, Simonetta Cerruti e Franco Pinto, 70 e 73 anni, che solo da qualche anno si sono trasferiti in Valchiusella, sperano così di convincere qualche conoscente del posto a prendersi cura dei loculi una volta che non ci saranno più.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nelle acque siciliane va in scena l'esercitazione della Nato Dynamic Manta

Le notizie del giorno | 27 febbraio - Serale

Polonia, gli agricoltori protestano a Varsavia: "Uscire dal Green Deal dell'Ue"