Racket della prostituzione, 7 fermati

Racket della prostituzione, 7 fermati
Carabinieri Bergamo sequestrano beni immobili per 350mila euro
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BERGAMO, 20 SET - I carabinieri di Bergamo hanno sottoposto a fermo 7 persone e sequestrato immobili a Bonate Sopra e Seriate per un valore di 350 mila euro nell'ambito di un'operazione che ha stroncato un presunto racket della prostituzione: almeno dieci ragazze sarebbero state costrette a prostituirsi sulla provinciale 122 Francesca, tra Mornico e Calcinate. I malviventi avrebbero portato dalla Romania all'Italia le giovani donne per poi farle prostituire e farsi consegnare i loro guadagni, che in parte servivano a pagare le piazzole, gestite invece da alcuni albanesi. Con i carabinieri di Bergamo ha collaborato anche la polizia romena. Fermate sette persone in tutto, in Italia, Romania e Austria. La banda aveva anche acquistato immobili e terreni in Romania. Cinque romeni sono indagati anche perché ritenuti responsabili di reati quali usura, trasferimento fraudolento di valori, riciclaggio e impiego di denaro e beni di provenienza illecita.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Milano, violenze e torture su minori al carcere Cesare Beccaria: 13 agenti arrestati

Le notizie del giorno | 22 aprile - Pomeridiane

Germania, ancora una spy story: arrestate tre persone a libro paga della Cina