Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Brexit no deal? Frigo vuoto sotto Natale

Brexit no deal? Frigo vuoto sotto Natale
Diritti d'autore
REUTERS/Henry Nicholls
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Carenza di cibi freschi per settimane o mesi e prezzi alle stelle. Queste potrebbero essere le conseguenze per i britannici di un'uscita scomposta dall'Unione europea. L'allarme arriva dall'industria alimentare, un settore che impiega 450mila persone in Gran Bretagna.

I danni al settore di una Brexit senza accordo batterebbero quelli della crisi della mucca pazza. Proprio in inverno il Regno Unito aumenta le sue importazioni di generi alimentari, che arrivano al 60 percento a novembre. In totale, in caso di una Brexit senza accordo, gli addetti del settore hanno stimato perdite per oltre 100 milioni di euro.

Frutta e verdura fresca durano pochi giorni quindi milioni di euro di merci andrebbero a male se il traffico a Calais (il principale porto francese da cui partono i prodotti diretti al Regno Unito) dovesse congestionarsi a causa del ritorno della dogana. Alcune industrie stanno sperimentando nuove vie d'ingresso nel Regno.