Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Brexit: piano da 2,1 mld di sterline in caso di no deal

Brexit: piano da 2,1 mld di sterline in caso di no deal
Diritti d'autore
Kirsty Wigglesworth/Pool via REUTERS
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il Regno Unito si prepara a una Brexit senza accordo: il governo presieduto da Boris Johson ha annunciato un piano da 2,1 miliardi di sterline, due miliardi e 300 milioni di euro circa, per l'acquisto di medicinali, l'assunzione di funzionari di frontiera e una campagna di comunicazone tra le piu' imponenti in tempi di pace.

A conferma di un no deal che potrebbe essere dietro l'angolo (Johnson continua a chiedere senza esito a Bruxelles una rinegoziazione dell'accordo firmato da Theresa May ) arriva anche la decisione della Bank of England di tagliare le previsioni di crescita del Pil per il 2019 dall'1,5 all'1,3%. Riviste al ribasso, dall'1,6 all'1,3, anche le stime per il 2020.

La manovra di preparazione al no deal annunciata dal Governo è "uno spaventoso spreco di denaro dei contribuenti - ha tuonato il portavoce del leader dell'opposizione laburista Jeremy Corbyn - si tratta solo del capriccio di Boris Johnson che intende portarci a un no deal che si potrebbe benissimo evitare".

"Mancano solo 92 giorni alla scadenza del 31 ottobre - ci spiega il nostro corrispondente da Londra Vincent McAviney - il governo sta ancora cercando di capire, dopo la tournè del primo ministro nel Regno Unito, come arriverà alla Brexit. Johnson ha incontrato politici del calibro di Nicola Sturgeon, il primo ministro scozzese e il primo ministro del Galles, ma durante i faccia a faccia, particolare che allarma non poco, sono emersi pochissimi dettagli sul piano del governo per la Brexit".