EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Il ministro francese dell’ecologia, de Rugy, lascia

Il ministro francese dell’ecologia, de Rugy, lascia
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Si è dimesso il ministro francese dell’ecologia François de Rugy, dopo le rivelazioni del giornale digitale transalpino, Mediapart, sulle sue presunte cene sontuose a spese del contribuente Il presidente Macron ha accettato il passo indietro del ministro.

PUBBLICITÀ

Si è dimesso il ministro francese dell’ecologia François de Rugy, dopo le rivelazioni della stampa sulle sue presunte cene sontuose a spese del contribuente.

Il presidente Macron ha accettato il passo indietro del ministro. De Rugy, secondo il giornale digitale transalpino Mediapart, avrebbe approfittato del denaro pubblico per pagare i banchetti quando era presidente dell’assemblea nazionale tra aragoste giganti, ostriche e champagne. De Rugy ha presentato una denuncia per diffamazione.

L'annuncio è arrivato su Facebook: de Rugy ha accusato il sito d'inchiesta di pubblicare "contro verità", denunciando il clima di "linciaggio mediatico" intorno a sé e alla famiglia.

Depuis le début de la semaine dernière, Mediapart m’attaque sur la base de photos volées, de ragots, d’approximations,...

Publiée par François de Rugy sur Mardi 16 juillet 2019

De Rugy, 45 anni, ambientalista di origine aristocratica, nel settembre 2018 è succeduto alla guida del ministero a Nicolas Hulot, altro noto attivista dimessosi a sua volta perché non riteneva il programma per l'ecologia di Emmanuel Macron sufficientemente ambizioso.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Proteste in Nuova Caledonia: il presidente francese Macron in partenza per una missione

Proteste in Nuova Caledonia: i motivi delle accuse della Francia all'Azerbaijan

Nuova Caledonia: sesta vittima durante le proteste, perché Parigi accusa l'Azerbaijan