Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

"Lynceus2Market", salvataggio in mare "low cost"

"Lynceus2Market", salvataggio in mare "low cost"
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Intervista a Tasos Kounoudes, CEO di "SignalGeneriX", azienda con sede a Limassol (Cipro), responsabile tecnico del progetto "Lynceus2Market".

"La maggior parte delle persone muoiono in mare non per affogamento, ma per ipotermia. Quindi è molto importante individuare le persone in acqua il prima possibile.

Le tecnologie basate sul GPS sono costose, quindi non vengono distribuite su larga scala.

Costi più ridotti, più ampia distribuzione, maggiore sicurezza

Nell'ambito del progetto "Lynceus" abbiamo dato grande risalto alla riduzione dei costi, perciò questa è una soluzione economica se confrontata con i dispositivi GPS.

Ecco come il "localizzatore elettronico" viene inserito nei giubbotti di salvataggio.

Questi dispositivi possono essere localizzati in tutte le condizioni meteorologiche, anche estremamente difficili e anche con l'oscurità. Quindi possiamo avere una precisa localizzazione delle persone in mare con qualsiasi condizione meteo.

"Stiamo testando questa tecnologia da due anni in un ambiente reale - sulle navi, nel mare - e ora siamo pronti per procedere con il prossimo passo, che è la commercializzazione".
Tasos Kounoudes
CEO di "SignalGeneriX

Tutte le tecnologie sono state testate in tempo reale, quindi siamo a un livello di prontezza della tecnologia molto alto. La stiamo testando da due anni in un ambiente reale - sulle navi, nel mare - e ora siamo pronti per procedere con il prossimo passo, che è la commercializzazione".