Uomo ucciso a fucilate, c'è un fermo

Uomo ucciso a fucilate, c'è un fermo
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CAGLIARI, 18 GIU - C'è un fermo per l'omicidio avvenuto ieri sera nelle campagne tra Sestu e San Sperate, nel Cagliaritano. In manette è finito Aldo Soro, 60 anni, personaggio noto alle forze dell'ordine. È l'uomo che i cittadini di Sestu hanno visto aggirarsi armato di fucile per le vie della cittadina e che poi è stato bloccato all'interno di un bar. Sarebbe lui, secondo gli investigatori, il responsabile dell'uccisione di Antonio Piras, 35 anni, di Sestu. A quanto pare i due si frequentavano da tempo. Ieri sera sarebbero andati insieme in campagna, in località Terra 'e Pilloni, forse per sbrigare qualche faccenda. Avrebbero avuto una discussione, una lite alimentata dai fumi dell'alcol, Soro avrebbe imbracciato il fucile ed esploso un colpo che ha raggiunto al petto il 35enne uccidendolo. Avrebbe poi lasciato la zona, raggiungendo il centro di Sestu dove alcuni cittadini lo hanno visto camminare con ancora in mano il fucile. Una persona avrebbe sentito lo sparo e chiamato la polizia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'attività russa ad Adiivka "è rallentata drasticamente" dopo la conquista della città

Grecia, protesta degli agricoltori ad Atene: almeno duecento trattori

Londra, inizia l'ultima udienza per l'estradizione di Assange: negli Usa rischia 175 anni di carcere