100 anni fa la prima trasvolata dell'Atlantico, senza scalo

100 anni fa la prima trasvolata dell'Atlantico, senza scalo
Diritti d'autore 
Di Sergio Cantone
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

100 anni fa la prima trasvolata dell'Atlantico, dal Canada all'Irlanda senza scalo, effettuato da un biplano della Raf.

PUBBLICITÀ

Quando si dice un atterraggio di fortuna. Fu esattamente cento anni fa. E quell'arrivo con schianto finale un po`  goffo fece la storia. Era il primo volo transatlantico che si concludeva con suscesso, nonostante il muso dell'aereo conficcato nella verde terra d'Irlanda, e le ali ammaccate. Il velivolo, un bombardiere biplano Vickers Vimy, reduce del primo conflitto mondiale concluso da soli sette mesi, aveva preso il volo a Terranova, in Canada, sedici ore prima. Ai comandi c'erano il capitano pilota John Alcock e il tenente navigatore Arthur Whitten-Brown, entrambi della Britain's Royal Air Force. L'aereo non trasportava bombe, ma missive postali. Fu un evento storico, perché come spiega Peter Collins, responsabile del patrimonio storico di Rolls Royce: "molta gente nel 1919 non aveva nemmeno visto un aereo. Era una novità assoluta destinata a rimanere grazie alla sua affidabilità".

Infatti il biplano aveva resistito in volo alle correnti e alle tempeste atlantiche, toccando terra a Clifden, località imbottigliata in un fiordo, nell'estremità occidentale dell'Irlanda, allora ancora parte dell'impero britannico. I due piloti se la cavarono, nonostante la botta, e furono accolti a Londra da eroi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

"Fu un viaggio terribile" - 100 anni fa il primo volo transatlantico senza scalo

Irlanda, si dimette il primo ministro Leo Varadkar "per motivi personali e politici"

Dublino, 200 richiedenti asilo accampati per strada: casi di scabbia e malattie respiratorie