Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Stato dell'Unione: l'affluenza al voto vera protagonista delle elezioni.

Stato dell'Unione: l'affluenza al voto vera protagonista delle elezioni.
Diritti d'autore
REUTERS
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Le elezioni europee sono finite, gli elettori si sono pronunciati.

Protagonista di questa tornata elettorale è stata l'affluenza, la piú alta negli ultimi 25 anni. Quest'anno hanno votato piú persone per le elezioni che per il contest musicale Eurovision.

Ciò dovrebbe mettere a tacere tutti i discorsi sull'Europa che non ispira fiducia o non riesce a comunicare con i cittadini .

Quali sono le principali considerazioni sulle elezioni?

Le analisi da fare sono almeno tre.

La prima : l'onda nazionalista che era tanto prevista non si è realizzata. Sicuramente non abbastanza da stravolgere il Parlamento Europeo.

La seconda, i due gruppi tradizionali Popolari e Socialisti e Democratici hanno subito perdite, ma restano comunque i primi due partiti al Parlamento Europeo.

Invece la terza è che ora i due principali gruppi politici dovranno guardare ai Liberali e ai Verdi, che si sono rafforzati, per formare una maggioranza e dividersi le cariche piú importanti.

Per fare il punto sulla nuova situazione, i capi di Stato e di governo si sono riuniti a Bruxelles appena due giorni dopo le elezioni. Sono iniziate le trattative per le poltrone.

Si prevede una grande resa dei conti tra il Consiglio e il Parlamento sul prossimo Presidente della Commissione. Tuttavia, saranno costretti dai trattati a trovare un compromesso.

Ancora una volta, la domanda è se il principio del candidato di punta debba essere applicato rigorosamente, un processo a cui è stato dato il nome tedesco accattivante di Spitzenkandidaten: Ciascun gruppo politico in Parlamento presenta un candidato o piú candidati. Il gruppo che si aggiudica il maggior numero di seggi alle elezioni porta il suo leader davanti ai leader europei nel Consiglio per essere approvato. Il Consiglio approva il candidato principale che diventa poi Presidente della Commissione.

Austria, elezioni europee oscurate dallo scandalo Ibiza-Gate

In Austria, le elezioni europee sono state oscurate da uno scandalo politicamente rilevante chiamato Ibiza-Gate. È emerso un video che mostrava il leader nazionalista di estrema destra che cercava fondamentalmente di vendere il suo Paese ai russi in una bellissima isola spagnola.

Nel frattempo, è diventato vice cancelliere in una coalizione di conservatori tradizionali sotto la guida di Sebastian Kurz e dei nazionalisti.

Le riprese segrete hanno scatenato non solo il collasso della coalizione a Vienna, ma anche la caduta di Kurz.

A 32 anni, Kurz spera però di organizzare un ritorno e di avere un futuro in politica: "Cercheremo di ottenere il miglior risultato possibile nelle prossime elezioni".

Gli appuntamenti della prossima settimana

Lunedì, Donald Trump inizia una visita di stato di tre giorni nel Regno Unito.

Ci saranno incontri con la famiglia reale e si attendono importanti proteste contro Trump a Londra.

Mercoledì, in Danimarca i cittadini eleggono un nuovo Parlamento.

La sfida per il primo ministro Lars Lokke Rasmussen è vedere se riesce a difendere la sua stretta maggioranza.

Giovedì, in Normandia si svolgono le cerimonie per commemorare il 75 ° anniversario degli sbarchi degli alleati nella seconda guerra mondiale.

Il presidente francese Macron ospiterà capi di stato e di governo dell'Europa e del Nord America.