Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Romania, i residenti si sono sentiti chiedere una password per entrare in città

Romania, i residenti si sono sentiti chiedere una password per entrare in città
Diritti d'autore
Facebook/Mihalache Paul - Montalto Monella, Lillo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il mondo online e quello offline si sono incontrati in Romania lo scorso fine settimana, quando alla gente del posto è stata chiesta una password per entrare nella propria città.

È successo a Târgoviște - 75 km a nord-ovest di Bucarest - quando in città si è tenuto un raduno politico dei socialdemocratici (PSD). L'adunata del partito al potere, nei giorni che precedono le elezioni per il Parlamento europeo, ha comportato la chiusura di 14 strade chiuse.

La polizia aveva avvertito con anticipo della chiusura degli accessi tra le 10 e le 16, ma nessuno si aspettava un tale livello di severità.

In questo video, Paul, diretto verso una partita di calcio, si sente dire da un poliziotto ai confini della cittadina di lasciare lì l'auto e proseguire a piedi. Chiesti ulteriori dettagli, l'agente gli ha risposto che avrebbe dovuto avere una password o un qualche tipo di pass speciale - offerto dagli organizzatori del comizio - per poter passare. L'intero dialogo è stato registrato con il telefono e pubblicato su Facebook.

Paul ha detto a Euronews che dopo l'episodio della password ha parcheggiato la sua auto presso un distributore di benzina e si è recato al raduno politico piuttosto che al match di pallone.

"Abbiamo parlato con molte persone al raduno e voglio dirvi che cinque persone su sei ci hanno detto di essere stati portati lì dai sindaci dei propri villaggi".

La polizia ha poi chiarito che il trucco della password è stato proposto affinché il comizio si svolgesse senza incidenti: si è trattato di un codice segeto per accedere alla manifestazione, non tanto alla città.

"Le misure di sicurezza per gli eventi politici del PSD sono state rafforzate dopo che le proteste hanno accompagnato i leader del partito, in particolare Liviu Dragnea, in tutto il paese", riferisce la giornalista Mari Jeanne Ion. "Ogni volta, la gente ha dato voce alla propria insoddisfazione per le misure adottate dal governo e dalla maggioranza parlamentare in tema di corruzione e giustizia".