ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Difesa Casamassima, c'è intimidazione

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - ROMA, 15 MAG - "Nessuna sostanza stupefacente è stata trovata nella casa di Riccardo Casamassima o della sua compagna. La perquisizione domiciliare del 2014 ebbe esito negativo. Questo rinvio a giudizio è un attacco strategico e un'intimidazione per screditare Casamassima, teste chiave al processo Cucchi". Così Serena Gasperini, l'avvocato del carabiniere che ha contribuito a far riaprire il caso Cucchi con le sue dichiarazione sul pestaggio.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.