ULTIM'ORA

Ucraina tra speranze e dubbi

Ucraina tra speranze e dubbi
Diritti d'autore
Reuters
Dimensioni di testo Aa Aa

Erano abituati a vederlo in tv in veste di comico. Ora è il loro presidente. Quello vero. Gli ucraini hanno consegnato in massa il paese nella mani di Volodimir Zelenskij. Tra voglia di rinnovamento e la sensazione che poco o nulla cambierà.

"Secondo me non ci saranno cambiamenti radicali, vogkio solo sperare che le cose vadano nel miglior modo possibile", dice un giovane. "Come tutti gli elettori sarei molto felice se il neo presidente riuscisse a costruire una squadra di governo forte e preparata, in generale, questo è il mio punto di vista sull'attuale establishment politico", fa notare una signora. C'è pi chi è profondamente deluso di avere Zelenskiy come presidente. "Personalmente - ci spiega una pensionata - non ho nulla contro di lui, ma è incapace, non è in grado di tenere un discorso, non sa mettere insieme una frase, cosa posso aspettarmi da lui?"

Intanto la Commissione Elettorale centrale afferma che non ci sono stati brogli nelle votazioni e che tutto si è svolto in modo regolare. Secondo la Direttrice del comitato non risultano violazioni, tutto regolare anche nello spoglio delle schede del ballottaggio. Resta solo da capire come Zelenskij si comporterà, lui il one-man show diventato il re della rete grazie anche alla satira pungente contro i potenti. In un’Ucraiana alle prese con corruzione, crisi economica, e una guerra che ha lasciato il segno.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.