ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brexit, May chiede un nuovo rinvio e apre ai laburisti

Brexit, May chiede un nuovo rinvio e apre ai laburisti
Dimensioni di testo Aa Aa

Una richiesta a Bruxelles di prorogare di poco l'attuazione dell'articolo 50, e l'offerta di un dialogo collaborativo al leader dell'opposizione laburista Jeremy Corbyn. Si muove lungo queste due direttrici la nuova posizione della premier britannica Theresa May, dopo che il parlamento ha bocciato tutte le bozze per un accordo sulla Brexit. Una posizione decisa dopo una riunione a Downing street durata sette ore. "Abbiamo bisogno di una ulteriore proroga dell'Articolo 50, che sia la più breve possibile e che termini non appena saremo in grado di stabilire un accordo. Dobbiamo essere chiari sulla funzione di questa proroga: quella di assicurarci una uscita nei tempi giusti e in un modo ordinato", ha detto la May.

La premier ha poi aperto a Jeremy Corbyn, annunciando di essere pronta a sedersi al tavolo con il leader dell'opposizione per trovare un'intesa su un testo in grado di ottenere l'approvazione del Parlamento. Corbyn si è detto "felice" di incontrare la premier. Theresa May: "Oggi sto agendo per rompere l'impasse. Sono disposta a sedermi con il capo dell'opposizione per provare a concordare un piano che veda l'impegno di entrambi ad assicurare che usciremo dall'Unione europea e che lo faremo con una intesa. Qualsiasi piano dovrebbe partire dall'attuale accordo di recesso. È già stato negoziato con gli altri 27 membri e l'UE ha ripetutamente affermato che non si tornerà a discuterne".

L'obiettivo della May è quello di presentare il piano al consiglio europeo in programma il prossimo 10 aprile, vale a dire due giorni prima dell'entrata in vigore della Brexit, in modo da escludere la possibilità che la Gran Bretagna partecipi alle prossime lezioni europee di maggio. Infine, il presidente del Consiglio europeo Tusk sottolinea che nemmeno oggi Londra ha chiarito cosa accadrà nel futuro, ma, scrive, "continuiamo a restare pazienti".