Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Il Ministero dell'Economia italiano cerca consulenti "a titolo gratuito"

Il Ministero dell'Economia italiano cerca consulenti "a titolo gratuito"
Diritti d'autore
Roma, la sede del MEF in via Venti Settembre - Foto: Wikipedia, Nicholas Gemini
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il Ministero dell'Economia italiano cerca consulenti "per un supporto tecnico a elevato contenuto specialistico", in grado di trattare "tematiche complesse", dotati di "consolidata e qualificata esperienza accademica e/o professionale"... disposti a lavorare a titolo gratuito.

Nessun compenso, nessuna retribuzione per una consulenza non certo alla portata di tutti, visto che verte su temi di diritto nazionale ed europeo, societario, bancario e/o dei mercati finanziari. Requisiti richiesti dal bando pubblicato sul sito del MEF: almeno 5 anni di esperienza, inglese fluente.

L'incarico è di durata biennale. Euronews ha chiesto delucidazioni al Ministero che tuttavia, al momento di scrivere, non ha risposto alla richiesta.

L'avviso è stato pubblicato il 27 febbraio e scade il 13 marzo e ha già suscitato le reazioni di alcune associazioni di categoria, raccolte dall'Huffington Post: "Se anche le istituzioni non rispettano la dignità dei professionisti giustificando il lavoro gratuito, non sappiamo davvero più a chi rivolgerci", ha commentato la presidente del Colap, Emiliana Alessandrucci. "La tutela dei compensi è garantita già dall'articolo 36 della Costituzione. Ciò non bastasse, la legge di bilancio del 2018 ha introdotto una specifica norma che impone a clienti cosiddetti forti di corrispondere un compenso equo, commisurato alla quantità e alla qualità della prestazione offerta".

Nulla di strano se il bando fosse rivolto a pensionati

Non è la prima volta che i ministeri cercano consulenze o altri incarichi a titolo gratuito, scrive il Post. La legge prevede il ricorso a incarichi a titoli gratuito in certe circostanze: i pensionati, per esempio, non possono svolgere consulenze se non in modo gratuito. "Una delle ragioni per cui si affidano consulenze a pensionati è affiancare un dirigente esperto andato in pensione alla persona che gli subentra, in modo da agevolare il passaggio di consegne", scrive la testata online. Il bando del MEF non è esplicitamente rivolto ai pensionati, tuttavia.