"Il gas di Cipro? Emanciperà l'Europa dalla dipendenza russa"

"Il gas di Cipro? Emanciperà l'Europa dalla dipendenza russa"
Dimensioni di testo Aa Aa

Secondo Davide Tabarelli, presidente di Nomisma energia, la scoperta del maxi-giacimento di gas a Cipro da parte di ExxonMobil (quasi 200 miliardi di metri cubi) irrigidirà i turchi, che hanno già ribadito che senza il loro consenso nel Mediterraneo non si agisce, complicando le relazioni di Ankara con Bruxelles. Inoltre "La scoperta è una buona notizia per l'Europa perché la libererà leggermente dalla dipendenza di gas dalla Russia", dice Tabarelli. È infatti Mosca a fornire all'Europa circa "il 40 % del gas di cui necessita".

Altra questione: si abbasserà il prezzo del gas per gli europei con la scoperta del nuovo giacimento? Secondo Tabarelli potrebbe avvenire dato anche che la domanda di gas russo è diminuita con l'inverno caldo. Tuttavia il gas cipriota "non sarà sul mercato prima di due anni" quindi perché l'offerta aumenti e i prezzi scendano, ci vorrà ancora del tempo.