Tributo di Fendi a Karl Lagerfeld

Tributo di Fendi a Karl Lagerfeld
Diritti d'autore REUTERS/Benoit Tessier
Di Giulia Avataneo
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Tributo di Fendi a Karl Lagerfeld.Alla settimana della moda di Milano sfila la sua ultima collezione.

PUBBLICITÀ

Era uno dei momenti più attesi della settimana della moda di Milano: la sfilata di Fendi è stata un tributo al direttore creativo Karl Lagerfeld, scomparso a 85 anni martedì scorso a Parigi.

Sulle note di Heroes, di David Bowie, hanno sfilato abiti, cappotti, perfino pellicce, in una silhouette che parte dalle spalle a pagoda per finire nei pantaloni a plissé, nei tailleur a rete e nelle giacche dal taglio al laser. Alla fine una commossa Silvia Venturini Fendi riceve l'applauso del pubblico - in piedi per celebrare il genio del "kaiser".

Uno su un milione

Una giornata carica di emozioni per il mondo della moda, che si è stretto al ricordo di uno dei suoi talenti più innovativi e longevi. "La sua mano e il suo occhio erano unici - dice una giornalista in coda per entrare - di geni così ne nasce uno su un milione". E' scomparsa "una vera icona, oggi è una giornata carica di emozioni in cui prevale la tristezza", le fa eco un'altra invitata.

L'eredità del kaiser

Nonostante la pesante assenza il protagonista è stato lui, Lagerfeld con il suo stile unico e il suo eclettismo. Sua è la grafia (anzi, la "Karligrafia") con cui è stato riprodotto il logo FF in passerella; presi in prestito dalla sua divisa d'ordinanza i colletti alti e stretti sul collo e il foulard a forma di fiocco. Sue, infine, le mani che disegnano: nel video che ha chiuso la sfilata si vede Karl che con un pennarello disegna un autoritratto. Non in un giorno qualsiasi: era la mise scelta per il suo colloquio con Fendi, da cui è nato un sodalizio durato 54 anni.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il mondo della moda (ma non solo) saluta Karl Lagerfeld

La fake news di Milano terza città più inquinata al mondo

Greenpeace, attivisti contro l'industria della moda