Critica la situazione in Venezuela: mancano le medicine e si muore

Critica la situazione in Venezuela: mancano le medicine e si muore
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il braccio di ferro tra Maduro e l'opposizione passa sul piano degli aiuti umanitari: gli sforzi degli Stati occidentali per far arrivare beni di prima necessità venivano bloccati al confine fino a lunedì

PUBBLICITÀ

 

Resta critica la situazione in Venezuela dove scarseggiano i beni di prima necessità come i medicinali. Moltissimi i venezuelani che cercano di attraversare il confine conla colombia per procurarseli. Juan Guaidò ha dichiarato che un primo cargo di aiuti umanitari, malgrado i blocchi è giunto a destinazione. 

"Anche se dicono che si tratti di una menzogna, questa è la verità. La gente muore negli ospedali perché mancano le medicine".

Finora gli aiuti erano rimasti bloccati al confine da ordini impartiti da Maduro, lunedì Guaidò ha annunciato sui social l'arrivo di un primo rifornimento. 

L'opposizione venezuelana coordina gli aiuti che arrivano da Paesi e Organizzazioni occidentali, uniti in uno slancio di generosità nei confronti dello stato sudamericano. 

Anche la diplomazia fa la sua parte, come conferma il rappresentante dell'Organizzazione degli Stati americani:

Il diplomatico  dell'Organizzazione degli Stati americani Gustavo Tarre:

"C'è bisogno di nuove elezioni, senza brogli , senza pressioni, senza comprare il voto della gente usando la fame la mancanza di cibo". 

Non si dà per vinto Nicolas Maduro che parla di una strategia americana orchestrata per farlo fuori.

In un evento, militarmente blindato, Maduro ha lanciato una campagna che promuove il Paese come meta turistica.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Maduro a Euronews: "Europa piegata a Trump, sta commettendo un errore"

Roma: delegazione venezuelana a caccia del sostegno italiano

Tensione tra Venezuela e Guyana per l'Esequiba: Maduro invia seimila soldati nei Caraibi