ULTIM'ORA

Australia: non si arrestano piogge torrenziali (al nord) e caldo estremo (al sud)

Australia: non si arrestano piogge torrenziali (al nord) e caldo estremo (al sud)
Dimensioni di testo Aa Aa

Da oltre una settimana, piogge torrenziali e inondazioni imperversano nel Queensland, zona nord - orientale dell'Australia.

L'Esercito è intervenuto per affrontare i postumi dei devastanti eventi atmosferici, che hanno inondato case, scuole e aeroporti, costringendo centinaia di persone ad essere evacuati addirittura sulle zattere, mentre vetture e bestiame sono spazzati via dalla furia dell'acqua.

James Cunningham, Polizia del Queensland:

"È stato davvero fantastico vedere tutti fare del loro meglio per prendersi cura degli altri, non è stato facile: ho appena parlato con alcune persone del posto, che mi hanno riferito di aver perso tutte le cose più care".

Oltre 1.600 persone hanno dovuto lasciare le proprie abitazioni nei dintorni di Canberra.

A Townsville, intanto, scatta anche l'allarme coccodrilli e serpenti, riversatisi nelle strade di una delle città più colpite.

Per far defluire l'acqua, le autorità hanno aperto la diga sul fiume Ross, con la conseguenza che circa 2.000 abitazioni sono state allagate.

Le pesanti alluvioni al nord fanno da contraltare ad un caldo senza precedenti nel sud del Paese, dove nel mese di gennaio si sono registrate temperature superiori anche ai 40 gradi, con conseguenti incendi e aumento dei ricoveri.

'Once-in-a-century' floods hit northeast Australia

"Once-in-a-century" floods have turned streets into rivers and forced thousands to abandon their homes in northeast Australia | https://bit.ly/2G6UDww

Publiée par RTÉ News sur Dimanche 3 février 2019
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.