ULTIM'ORA

Belgrado: marcia anti-governativa per la democrazia

Belgrado: marcia anti-governativa per la democrazia
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Migliaia di persone hanno marciato unite, a Belgrado, a difesa della democrazia lungo le strade coperte di neve della città.

Ottava settimana di proteste in Serbia contro il Governo populista del Presidente Aleksandar Vučić. Sabato, il corteo ha raggiunto la sede del Governo e della TV di Stato.

Il Presidente Vučić, leader e co-fondatore del Partito Progressista Serbo (SNS), noto per essere un ex-nazionalista estremo, nega le accuse di violazione delle libertà e dei diritti conquistati faticosamente dal Paese balcanico che ha fatto parte del blocco delle ex-Repubbliche sovietiche. Una storia difficile che ha procurato sofferenze ai cittadini serbi durante una serie di guerre e conflitti nel corso degli anni '90.

La nuova intelligentia serba ha espresso un sostegno ai mottianti-governativi, diffuso anche al contributo di alcuni professori universitari e avvocati. Che assieme al Giudice della Corte Suprema hanno parlato alla folla confermando la 'minaccia' allo Stato di diritto rappresentato dalla politica accentratrice del Presidente Vučić.

Le proteste sono iniziate dopo che alcuni teppisti avevano aggredito fisicamente e violentemente un politico dell'opposizione a novembre.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.