ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Comitati vittime stragi a Roma

Comitati vittime stragi a Roma
Da Molise a Toscana, manifestazione davanti Palazzo Giustizia
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – S.GIULIANO DI PUGLIA (CAMPOBASSO), 25 GEN – Certezza
della pena, blocco della prescrizione, fondo istituzionale per
risarcire le famiglie delle vittime. Sono le richieste ribadite
a Roma, nel giorno dell’inaugurazione dell’anno giudiziario, dal
Coordinamento nazionale “Noi non dimentichiamo”, familiari di
vittime di disastri. Dapprima i manifestanti, una cinquantina,
sono stati fatti allontanare dalle forze dell’ordine, poi sono
riusciti a incontrare il ministro della Giustizia Bonafede al
quale a ottobre consegnarono un documento. “E’ andata abbastanza
bene – ha detto Antonio Morelli che rappresenta le famiglie dei
27 bimbi morti nel crollo della scuola ‘Jovine’ il 31 ottobre
2002 – Bonafede si è avvicinato a fine cerimonia e gli abbiamo
ribadito quanto detto a S.Giuliano di Puglia. A primavera ci
sarà un altro incontro”. L’aquilano Vincenzo Vittorini, parte
civile nel processo bis alla Commissione Grandi Rischi, ha
chiesto a Bonafede di interfacciarsi con gli altri ministri su
temi del documento tra cui la prevenzione.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.