ULTIM'ORA

Brexit, il monito di Airbus: "Via dal Regno Unito in caso di mancato accordo"

Brexit, il monito di Airbus: "Via dal Regno Unito in caso di mancato accordo"
Dimensioni di testo Aa Aa

Se il governo britannico non troverà un accordo sulla Brexit, Airbus potrebbe spostare le sue fabbriche e i suoi investimenti in altri paesi. È il monito lanciato da Tom Enders, presidente esecutivo della società, in un video di tre minuti pubblicato sul sito ufficiale del costruttore europeo di aeromobili.

"Il settore aerospaziale del Regno Unito è sull'orlo del precipizio - ha detto Enders -. La Brexit minaccia di distruggere un secolo di sviluppo basato su istruzione, ricerca e capitale umano. Senza un accordo, Airbus potrebbe essere costretta a prendere decisioni potenzialmente dannose per il Regno Unito".

Sono più di 14mila le persone che lavorano nei 25 stabilimenti britannici del gruppo, dove vengono prodotte le ali per gli aerei.

"Non date retta a questa follia propinata dai sostenitori della Brexit secondo cui non ci sposteremo dal Regno Unito solo perché abbiamo dei grossi stabilmenti nel paese - ha aggiunto Enders -. Si sbagliano. Certo, non è possibile spostare le fabbriche dal Regno Unito in altri paesi immediatamente. Tuttavia, l'industria aerospaziale ragiona a lungo termine e potremmo essere costretti a dirottare i nostri investimenti in caso di un mancato accordo sulla Brexit. E potete stare certi che ci sono un sacco di paesi che vorrebbero costruire le ali per i nostri aerei".

Lo scorso giugno Airbus ha stimato che potrebbe perdere fino a 1 miliardo di euro alla settimana in commesse se il Regno Unito dovesse lasciare l'Unione europea senza un accordo con Bruxelles.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.