Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Colombia: Eln rivendica responsabilità attentato di giovedì

Colombia: Eln rivendica responsabilità attentato di giovedì
Dimensioni di testo Aa Aa

Il comando centrale del gruppo armato Esercito di liberazione nazionale (Eln) ha rivendicato la resposnabilità dell'attentato di giovedì che ha colpito la scuola di ufficiali di polizia di Bogota uccidendo 21 persone, incluso l’attentatore. Diverse le manifestazioni nella giornata di domenica in cui centinaia di colombiani sono scesi in strada nella capèitale e nelle altre città del paese per protestare contro il terrorismo.

Il Presidente Duque ed altri rappresentanti delle istituzioni hanno abbracciato i partecipanti molti di questi appartanenti al corpo di polizia in segno di solidarietà.

Presidente Duque: "E' un simbolo di patriottismo di civiltà di unione. Oggi siamo qui come semplici cittadini per dire no al terrorismo, alla violenza mostrando al mondo che questo paese unito è invicibile. Oggi rendiamo omaggio alla memoria di questi eroi, questi uomini che sono stati uccisi in modo vile. Li ricordiamo con questo gesto di unità"

Nella cattedrale della città si è tenuta una cerimonia religiosa per ricordare le vittime.Da subito i sospetti della Procura Generale colombiana sono ricaduti sull'ELN confermando che per l'attentato avrebbe aperto un fascicolo ai danni del comando centrale del gruppo armato Esercito di liberazione nazionale. Il capo dello Stato aveva annunciato la decisione di ritirare ai negoziatori della guerriglia i benefici concessi durante il negoziato avvenuto lo scorso anno.