ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Camionisti scendono in strada a Bruxelles

Camionisti scendono in strada a Bruxelles
Dimensioni di testo Aa Aa

I camionisti di alcuni paesi dell'Est Europa, Bulgaria in primis, sono scesi in strada a Bruxelles giovedì per protestare contro il progetto europeo di riforma delle condizioni di lavoro nel trasporto merci. Contestata la previsione dell'obbligo per i camionisti a fare pause mensili nei loro paesi di origine e ricevere un salario in linea con i paesi UE in cui operano le società di trasporto.

I lavoratori ritengono che queste previsioni li rendano meno competitivi rispetto ai loro colleghi dell'Europa occidentale, mentre le aziende temono che il loro business venga ridotto sensibilmente. La riforma fa parte di un pacchetto chiamato "Mobility package", sul quale la Francia di Macron ha insistito molto.

Il primo ministro bulgaro ha affermato che una tale riforma danneggerebbe le economie di paesi come il suo, dove hanno sede molte piccole e medie imprese che operano servizi di trasporto. Ritiene inoltre che il testo, che dovrà essere votato dal Parlamento europeo, aumenterebbe il divario tra Est e Ovest.