ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

New Horizons a 6,4 miliardi di km dalla Terra

New Horizons a 6,4 miliardi di km dalla Terra
Dimensioni di testo Aa Aa

La sonda spaziale New Horizons della Nasa ha raggiunto il corpo celeste più lontano mai esplorato dall'uomo: un oggetto coperto di ghiaccio nella Fascia di Kuiper battezzato Ultima Thule, che dista ben 6,4 miliardi di chilometri dalla Terra. Quando in Italia erano le 6:33 la sonda si è trovata a 3500 km dal corpo celeste, e ha attivato le procedure previste per l'osservazione e l'analisi di Ultima Thule. Una raccolta di dati che secondo gli scenziati ci aiuterà a capire le origini del sistema solare.

Alan Stern: Comincia proprio piacendomi questo 2019... con la sonda spaziale statunitense New Horizons che compie l'esplorazione più remota nella storia dell'umanità, e lo fa in modo così spettacolare... Migliaia di operazioni a bordo hanno dovuto svolgersi correttamente per permetterci adesso di darvi queste notizie... ora sappiamo che tutto ha funzionato".

Alice Bowman: "Tutto appare straordinario e già pensiamo a quando riceveremo tutti i dati raccolti, cosi che gli scenziati e il mondo possano sapere di più sullo spazio profondo, che è all'origine del nostro sistema solare, e sulle sorprese che ci rivelerà".

Nel corso del suo viaggio, iniziato 13 anni fa, New Horizons si è avvicinata nel 2015 a Plutone. Dall'analisi delle foto si è accertata la presenza sulla sua superficie di montagne di azoto e di una atmosfera di idrocarburi.