EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Il Vaticano sceglie il gasolio verde

Il Vaticano sceglie il gasolio verde
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Accordo ENI - Vaticano per alimentare solo con gasolio ecologico il parco auto della Santa Sede. Si adopereranno anche gli oli vegetali esausti dei ristoranti vaticani

PUBBLICITÀ

Scatta un accordo verde fra l'Eni e il Governatorato dello Stato della Città del Vaticano per alimentare con gasolio poco inquinante i veicoli del Vaticano in una Roma sempre piu' afflitta da traffico e smog. Da una parte verrà utilizzato biodiesel di alta qualità prodotto da Eni, dall'altra, fra breve, ci sarà la raccolta degli oli vegetali esausti prodotti dai servizi di ristorazione della Città del Vaticano che saranno destinati alle bioraffinerie dell' Eni.

Anche l'olio alimentare in ballo

L’olio alimentare, dopo il processo di purificazione e rigenerazione, sarà impiegato per produrre il gasolio verde con cui riempiere i serbatoi dei mezzi del Vaticano limitando, grazie alle qualità del prodotto, l’inquinamento atmosferico. La bioraffineria di Venezia e la bioraffineria di Gela sono parte del progetto per la  medesima conversione. Questo è il il regalo di natale ecologico che il Vaticano mette sotto l'albero.

L'economia circolare

L’iniziativa rientra anche nel circuito virtuoso dell'economia circolare che contempla il riutilizzo di un rifiuto, destinandolo alla produzione di biocarburanti in bioraffineria.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Paesi Bassi: Greta Thunberg trattenuta dalla polizia durante una protesta

L'impatto degli attacchi ucraini sulle raffinerie di petrolio della Russia

Repubblica Democratica del Congo: preoccupa l'inquinamento da estrazione petrolifera