ULTIM'ORA

Strage e Italicus, atti digitalizzati

Strage e Italicus, atti digitalizzati
Lavoro durato 7 anni, file consultabili all'Archivio di Stato
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – BOLOGNA, 18 DIC – Quasi un milione di atti, più di
mille faldoni e oltre 86 scatole di materiale audio: una
quantità di informazioni impressionante che riguarda 18
processi. I documenti sull’attentato al treno Italicus e sulla
strage del 2 agosto, ma non solo, sono ora digitalizzati e
consultabili da tutti all’Archivio di Stato di Bologna. Per
vederli, basta un clic. Dopo un lavoro durato sette anni, si è
conclusa quindi la digitalizzazione dei fascicoli processuali
sui fatti di terrorismo e sulle stragi giudicati dalla Corte
d’Assise di Bologna tra gli anni ’70 e ’90. L’iniziativa, presentata oggi a Bologna, si inserisce nel
progetto nazionale ‘Archivi per non dimenticare’ e alla sua
buona riuscita hanno partecipato, oltre all’Archivio di Stato,
il Tribunale di Bologna, la Regione Emilia-Romagna, l’Istituto
Beni Culturali e i volontari dell’Auser. Un plauso è arrivato
dal ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, che con un
messaggio si è detto dispiaciuto di non aver potuto partecipare
alla presentazione.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.