ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Università CEU: verso Vienna, ma senza aiuti statali

Lettura in corso:

Università CEU: verso Vienna, ma senza aiuti statali

Università CEU: verso Vienna, ma senza aiuti statali
Dimensioni di testo Aa Aa

La diplomazia della commissione europea tace sul dossier della CEU, la Central European UNiversity fondata da George Soros negli anni 90, e decisa a spostare il suo quartier generale da Budapest a Vienna, dopo aver denunciato pressioni politiche e discriminazioni da parte del governo ungherese di Orban.

Lo conferma il commissario ungherese Tibor Navracsis:"Quando, tempo fa, tra il govenro ungherese e la Ceu non c'erano contatti io facevo da mediatore, ma adesso esiste iun contatto diretto tra le due parti in causa, quindi io non ho piu' alcun ruolo in questa storia. Certo ho le mie opinioni a riguardo, ma da commissario non posso fare alcun commento".

La settimana scorsa il cancelliere austriaco Sebastian Kurtz aveva offerto una nuova casa all'Università dopo aver incontrato il suo fondatore, il finanziere di origini ungheresi Soros, ma il ministro dell'Educazione del suo governo - Heinz FASSMANN - ha precisato che non offriranno alcun supporto finanziario all'istituzione: "La CEU deve pagare l'affitto e le spese se necessario, questo è chiaro. In Austria è vietato il finanziamento pubblico alle università provate, quindi non siamo proprio in grado di aiutarli. Personalmente do il mio benvenuto all'Università perchè è di una istituzione di altissimo livello e arricchirà molto la vita universitaria di Vienna".

Il governo ungherese di Viktor Orban ha da tempo lanciato una campagna mediatica contro il fondatore della Ceu, accusandolo di finanziare l'immigrazione clandestina e di interferire con la politica del Paese.