ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia-Ucraina, Kiev impone la legge marziale

Russia-Ucraina, Kiev impone la legge marziale
Dimensioni di testo Aa Aa

Legge marziale nelle parti del paese più vulnerabili agli attacchi della Russia. L'ha disposta il parlamento ucraino, all'indomani dell'incidente con la marina russa del mar d'Azov. All'assemblea, il presidente Poroshenko ha promesso che la misura non verrà usata per frenare le libertà civili o per ritardare le elezioni dell'anno prossimo. "Come presidente e comandante in capo delle forze armate dell'Ucraina" ha poi detto il presidente in tv, "ho adempiuto al mio dovere costituzionale e poche ore fa, con il mio decreto e ho introdotto la legge marziale. La Russia conduce una guerra ibrida contro il nostro paese per il quinto anno. Ma attaccando le unità militari ucraine, è passata a una nuova fase di aggressione".

Per Mosca i fatti accaduti domenica, quando i russi hanno sequestrato un rimorchiatore e due cannoniere ucraine, sarebbero state "una provocazione", perché dopo l'occupazione della Crimea, la Russia considera lo Stretto di Kertch "acque proprie" Il convoglio avrebbe dovuto superarlo per raggiungere il porto di Mariupol, e secondo i russi non avrebbe ricevuto alcuna espressa autorizzazione.

Una lettura dei fatti che permette al ministro russo degli Esteri Lavrov di parlare di azione intenzionale ucraina, sostenuta da Europa e Stati Uniti. "Può essere che mentre l'Ucraina stava pianificando questa provocazione - e nessuno dubiti che questo sia stato fatto con la piena intenzionalità e probabilmente dietro ordine diretto della più alta leadership - contando di poter trarre ulteriori benefici da questa situazione, contasse prima di tutto sul fatto che Stati Uniti ed Europa, come sempre, si sarebbero schierati incautamente dalla parte dei provocatori". E così nelle regioni di confine i venti i guerra tornano a farsi sentire. Nell'Ucraina orientale anche i bambini sono stati mobiilitati per scavare trincee.