Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Alluvione Nuoro, scontro su evacuazioni

Alluvione Nuoro, scontro su evacuazioni
Sindaca Torpè si difende, "ho dato l'ordine ma cittadini restii"
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – NUORO, 26 NOV – “Torpè è sott’acqua ma la sindaca fa
resistenza”. Sono le 21.11 del 18 novembre 2013 quando l’allora
prefetto di Nuoro, Pietro Pintori, risponde così alla sala
operativa della Regione che risollecita provvedimenti di
evacuazione nel comune colpito dalla drammatica alluvione di 5
anni fa. La conta totale dei morti arriverà a 19 in tutta la
Sardegna, due dei quali in provincia di Nuoro. La registrazione
della telefonata dal prefetto è stata fatta ascoltare questa
mattina nell’aula del tribunale di Nuoro alla ripresa del
processo che vede alla sbarra 61 imputati per le due vittime e
la devastazione provocata nel territorio della Baronia dal
ciclone Cleopatra. La sindaca di Torpè – tra i 61 rinviati a giudizio dalla
Procura – non ci sta a finire sulla graticola e ha subito
chiesto e ottenuto di rilasciare una dichiarazione spontanea:
“Io avevo iniziato l’evacuazione prima della telefonata della
Prefettura ma la popolazione era restia ad abbandonare le case”,
si è difesa Antonella Dalu.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.