ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Sequestri per 8 mln a imprenditore clan

Sequestri per 8 mln a imprenditore clan
Commesse per lavori di somma urgenza grazie all'ex boss Zagaria
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – NAPOLI, 31 OTT – Beni per otto milioni di euro – 35
immobili (15 fabbricati e 20 terreni), 12 autoveicoli, 3 società
nel settore edile ed immobiliare, quote societarie, rapporti
bancari e postali – sono stati sequestrati dalla Guardia di
Finanza di Napoli a un imprenditore, Luciano Licenza, arrestato
nel 2015, ritenuto legato alla fazione Zagaria del clan dei
Casalesi e già condannato a sei anni di reclusione in primo
grado dal Tribunale di Napoli. Secondo le indagini dei carabinieri del Ros, Licenza – originario di San Cipriano d’Aversa e residente a Casapesenna – tra il 2001 e il 2013, avrebbe ricevuto da Michele Zagaria,
grazie all’influenza che il boss aveva su alcuni dirigenti e
funzionari della Regione Campania, ingenti commesse per
l’esecuzione di lavori di somma urgenza riguardanti la gestione
del ciclo integrato delle acque. In cambio pagò somme di denaro
all’ex boss e ad alcuni componenti la sua famiglia. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.