Caos B:Gravina, non uniamo danno a beffa

Caos B:Gravina, non uniamo danno a beffa
N.1 Figc,'Siamo realisti, auspico che tutti tornino a giocare'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 30 OTT - "Auspico che tutti tornino a giocare. È un invito che credo verrà accolto dai responsabili della Lega Pro. È arrivato il momento di giocare a calcio". Così il presidente della Figc, Gabriele Gravina al termine del consiglio federale che oggi ha "preso atto" dell'ordinanza del Consiglio di Stato che di fatto lascia per ora la Serie B a 19 squadre. "Dobbiamo essere anche realisti, non possiamo continuare a essere testardi a prescindere. Non dobbiamo unire al danno la beffa. Dovremmo gestire un calendario con 13-14 gare disputate", prosegue Gravina, anticipando che "la parola definitiva la daremo dopo il 15 novembre", quando il Consiglio di Stato discuterà nel merito. "Oggi abbiamo fatto riflessione attenta e partecipata - chiarisce il capo del calcio italiano - il consiglio federale ha preso atto che ad oggi c'è un provvedimento cautelare emanato dal Consiglio di Stato. Rispettiamo ampiamente questa decisione".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nagorno-Karabakh, dichiarazione congiunta di Armenia e Azerbaigian: possibilità storica per la pace

Berlino, il cancelliere tedesco Scholz accende la prima candela di Hanukkah

Agenti Frontex dispiegati al confine tra Finlandia e Russia fino a gennaio