ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Reportage da Irún la frontiera dove aumentano i respingimenti dalla Francia

Lettura in corso:

Reportage da Irún la frontiera dove aumentano i respingimenti dalla Francia

Reportage da Irún la frontiera dove aumentano i respingimenti dalla Francia
Dimensioni di testo Aa Aa

Questi sono alcuni dei migranti accolti in un centro di volontari - arrivati dopo un lungo viaggio dall'Africa nella città di Irún nel nord della Spagna. Negli ultimi tre mesi sono 800 le persone passate da queste parti nel tentativo di raggiungere diverse destinazioni in Europa. Uno di questi ragazzi si chiama Diallo ed è partito dalla Guinea:

Sono venuto qui perchè mio padre voleva che continuassi a studiare il Corano ma io non volevo. Io voglio fare film per questo ho deciso di lasciare il mio paese.

I flussi soprattutto in questa zona sono aumentati nel corso dell'estate in seguito ad un maggior numero di persone che hanno scelto la rotta del mediterraneo orientale rispetto a quella del mediterraneo centrale, dopo l'accordo tra l'ex ministro Minniti e la Libia.

Circa 3.400 persone sono state accolte in quest'area grazie al supporto di diverse istituzioni dei paesi baschi. L'arrivo alla frontiera con la Francia è l'ostacolo più grande.

A causa dei sempre più frequenti respingimenti al confine, Madrid ha dovuto inviare dei rinforzi.

Lorena Escobio, Sindacato polizia spagnola:

La polizia di frontiera francese è presente a qualsiasi ora del girno o della notte non cambia nulla dai giorni feriali a quelli festivi la stazione di polizia di Irún
straborda di gente. Oggi abbiamo avuto olre 1000 fermi.

Quanto questi migranti vengono respinti, viene dato loro un foglio dove c'è scritto semplicemente accesso negato, senza rispettare le regole degli accordi di Shengen.