ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Cervino, trovati resti disperso dal 2014

Cervino, trovati resti disperso dal 2014
Alpinista giapponese scalava da solo sul versante svizzero
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – AOSTA, 1 OTT – Lo scioglimento dei nevai ha fatto
riemergere sul versante svizzero del Cervino i resti di un
alpinista che risultava disperso da quattro anni e che con ogni
probabilità è rimasto vittima di un incidente. Si tratta di un giapponese di 40 anni, che il 23 luglio del
2014 era partito da Zermatt (Svizzera) per affrontare da solo la
scalata alla vetta. Da quel giorno di lui non si avevano più
avuto notizie. Questo fino alla sera dell’11 settembre scorso,
quando un soccorritore svizzero ha trovato alcune ossa umane e
dell’attrezzatura alpinistica ai piedi del versante est del
Cervino. Le analisi del Dna – fa sapere la polizia del canton Vallese – hanno confermato che quei resti appartengono all’alpinista
disperso.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.