EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Maduro parla all'Onu

Maduro parla all'Onu
Diritti d'autore 
Di Alberto De Filippis
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Una visita fra le polemiche. Maduro: "Sono disposto a stringere la mano a Trump"

PUBBLICITÀ

Lo aveva detto e lo ha fatto. Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha parlato all'Onu di fronte all'assemblea generale. Il venezuelano si è detto pronto a stringere la mano a Donald Trump e, in un lungo discorso di 50 minuti, ha poi estratto il suo armamentario di accuse contro gli Stati Uniti, quelli che ha chiamato suoi paesi satelliti in America latina, i media internazionali e la campagna orchestrata per danneggiare il suo paese. 

Questo anche per cercare di disinnescare la richiesta di alcune nazioni di fronte alla corte penale internazionale dell'Aja di processarlo per delitto di lesa umanità. 

Documento per portare Maduro al CPI

La visita di Maduro negli Stati Uniti ha suscitato scalpore e indignazione. Molti si sono chiesti perché non venisse arrestato. Questo dipende da un accordo del 1947 fra il palazzo di vetro e gli Stati Uniti. La polizia statunitense non ha giurisdizione negli uffici Onu. Questo conferisce dunque l'immunità ai suoi ospiti. Immunità che si estende dalla pista dell'aeroporto fino alla sede principale. E le forze dell'ordine Usa sono anche tenute a proteggere l'ospite che arriva. Poco importa quanto costui sia gradito a Washington.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Maduro a pranzo in un ristorante di lusso a Istanbul, sdegno in Venezuela

Venezuela: l'iperinflazione come progetto politico?

Venezuela, in attesa del nuovo conio queste foto mostrano il peso dell'inflazione