Elezioni presidenziali nelle Maldive

Elezioni presidenziali nelle Maldive
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Sfida nell'arcipelago dell'Oceano Indiano tra il presidente in carica Yameen e il candidato dell’opposizione Solih. Gli osservatori internazionali temono brogli

PUBBLICITÀ

Maldive alle urne per scegliere il prossimo presidente. La sfida è tra il capo di stato in carica, Abdulla Yameen, 59 anni, in corsa per un secondo mandato e il candidato dell’opposizione, Ibrahim Mohamed Solih, 54 anni. 

Una sfida alla quale guardano con attenzione Cina e India. Intanto l’opposizione accusa il governo di aver adottato misure per impedire la corretta partecipazione al voto, e di aver arrestato diversi suoi esponenti.

"Sono qui per conquistare la mia libertà. Votare è la nostra libertà. Sono qui con la mia carta d’identità, orgoglioso di ottenere la mia libertà, e spero, mi aspetto che molte altre persone ottengano la loro libertà", spiega un elettore. 

"Ci sono molti cambiamenti che possiamo aspettarci, sopratutto la libertà, libertà dei diritti umani e di parola, e tutto ciò che possiamo aspettare dal nuovo governo, perchè l’attuale governo fa molto paura, al momento", aggiunge un cittadino.

Diversi osservatori internazionali hanno denunciato la possibilità di brogli e criticato il presidente in carica, accusandolo di misure repressive.

Il partito democratico delle Maldive (Mdp) ha denunciato un'irruzione della polizia nel suo quartere generale alla vigilia delle votazioni, senza un mandato di perquisizione. La polizia ha dichiarato di aver agito per prevenire "azioni llegali".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Maldive: l'ex presidente Nasheed è rimasto ferito in un attentato

Maldive: opposizione annuncia vittoria elettorale

Maldive: vicepresidente in manette