ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Memorie di una guerra dimenticata in mostra a Bruxelles

Lettura in corso:

Memorie di una guerra dimenticata in mostra a Bruxelles

Memorie di una guerra dimenticata in mostra a Bruxelles
Dimensioni di testo Aa Aa

Potrebbe sembrare un altro conflitto congelato, ma quella scoppiata in Ucraina nel 2014 è una guerra ancora in corso, come racconta Yevhenia, 24 anni, originaria di Donetsk e costretta a fuggire dalla sua città.

"Ogni giorno perdiamo alcuni cittadini nel nostro paese, non possiamo dimenticarlo, ho perso la mia città natale, ho perso i contatti con molti miei amici e parenti".

Dalla Lituania, dove vive attualmente, Yevheniia è stata invitata alla Casa della storia europea, a Bruxelles. È venuta qui per l'apertura di una mostra costruita attorno agli oggetti personali e ai ricordi di guerra di 17 studenti europei, le cui storie sono state illustrate dall'artista Guglielmo Manenti. Con se ha portato una foto del matrimonio dei suoi nonni, nel 1939, anno di inizio della seconda guerra mondiale. Per il futuro del suo paese ha un desiderio preciso.

"Spero che i politici riescano a risolvere questo conflitto, che aiutino l'Ucraina a diventare presto membro dell'Unione europea e che molti giovani ucraini possano viaggiare in Europa".

La mostra dal nome tracce non ascoltate (unheard traces) fa parte degli eventi organizzati nell'Anno europeo dei beni culturali e può essere visitata fino al 14 ottobre.