ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La May in Sudafrica

Lettura in corso:

La May in Sudafrica

La May in Sudafrica
Dimensioni di testo Aa Aa

Con la Brexit l'Africa è un po' più vicina. Theresa May è infatti decisa a cercare lontano da Bruxelles i partner commerciali per soppiantare l'uscita dal mercato comune. Per questo la premier britannica è andata in Sudafrica come primo viaggio nel continente come primo ministro.

Così la May: "Entro il 2022 voglio che il regno unito sia l primo paese del G7 per investimenti in Africa. Con le aziende del settore privato a prendere l'iniziativa investendo miliardi vedremo l'economia africana crescere di trilioni. Abbiamo i mezzi per farlo".

E poi ha continuato: "Come premier di una nazione che commercia e il cui successo dipende dai mercati globali. Voglio che le economie africane siano forti grazie al business britannico. Che si possano fare in una nazione libera e giusta".

Londra aspira ad una forte rinascita del Commonwealth. Un rilancio del Commonwealth in chiave politica, però, rappresenta un’operazione tutt’altro che banale: Paesi come Canada, Australia o India sono molto più interessati alle proprie politiche nazionali e ai propri bilanci economici che non ai problemi di Londra. Il Regno Unito dovrà fare i conti con gli interessi di altri Paesi: primi tra tutti, proprio quelli della Unione Europea