ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Papa Francesco al Santuario di Knock per l'Angelus

Lettura in corso:

Papa Francesco al Santuario di Knock per l'Angelus

Papa Francesco al Santuario di Knock per l'Angelus
Dimensioni di testo Aa Aa

Giornata conclusiva della visita di Papa Francesco in Irlanda. Il Pontefice ha scelto di visitare il santuario mariano di Knock, sulla costa occidentale, per la recita dell'Angelus domenicale.

Al suo arrivo all'aeroporto Francesco è stato accolto dall'arcivesco di Tuam Michael Neary e dal ministro dell'Agricoltura irlandese Michael Ring.

"Chiedo alla nostra Madre Beata di intercedere per la guarigione di tutte le persone che hanno subito abusi di qualsiasi tipo - ha detto il Pontefice - e di confermare ogni membro della famiglia cristiana nel risoluto proposito di non permettere mai più che queste situazioni accadano".

Francesco ha dedicato un pensiero anche "all'amata gente dell'Irlanda del Nord. Sebbene il mio viaggio per l'Incontro Mondiale delle Famiglie non includa una visita al Nord, vi assicuro il mio affetto e la mia vicinanza nella preghiera. Chiedo alla Madonna di sostenere tutti i membri della famiglia irlandese perché perseverino, come fratelli e sorelle, nell'opera di riconciliazione".

Il Papa ha ricordato le vittime di abusi, non solo i sopravvissuti alla pedofilia ma anche coloro che sono stati "allontanati dalle mamme". Per decenni in Irlanda tanti bambini di ragazze madri, ospiti di istituti religiosi, sono stati dati illegalmente in adozione e sottratti alle loro madri. Il fenomeno è stato raccontato al Papa dalle vittime di pedofilia nell'incontro di ieri alla Nunziatura di Dublino.

Il santuario di Knock si trova vicino alla fossa comune di Tuam, dove l'anno scorso sono stati ritrovati i corpi di 800 bambini scomparsi negli anni '50 nei sotterranei della Casa del Buon Soccorso per le madri e gli infanti gestita dalle suore cattoliche.