Calabria, segretario consiglio geologi: "escursionisti morti per tragica imprudenza"

Calabria, segretario consiglio geologi: "escursionisti morti per tragica imprudenza"
Diritti d'autore 
Di Antonio Michele Storto
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Sulla tragedia avvenuta in Calabria, abbiamo chiesto un parere a Francesco Violo, segretario del Consiglio nazionale dei geologi

PUBBLICITÀ

La procura di Castrovillari, in Calabria, ha aperto un fascicolo contro ignoti ipotizzando i reati di omicidio colposo, lesioni colpose, inondazione ed omissione d'atti d'ufficio, riguardo all**'alluvione che ha travolto una 40ina di escursionisti nel Parco del Pollino** (Cosenza), uccidendone almeno dieci. 

Prende dunque ancora più forza un interrogativo: la tragedia poteva essere evitata? E a chi spettava il compito di prevenirla`? Per capirne qualcosa di piû abbiamo sentito con Francesco Violo, segretario del Consiglio nazionale dei geologi. 

"Si è trattato di una leggerezza - ci ha spiegato - una grossa, tragica imprudenza. Andrà accertato semmai se a commetterla siano stati dei singoli escurionisti o se tra loro ci fossero dei gruppi organizzati, come qualcuno ha già ipotizzato, dal momento che sembra fossero presenti delle guide".

"Sicuramtne però - prosegue - era un'escursione da non fare ieri, con quelle previsioni meteo, con un'allerta diramato il giorno prima e col maltempo che si trascinava già da diversi giorni. Parliamo di un'imprudenza, una tragica imprudenza".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La seconda vita di Dorothy, nata da un prigioniero di guerra calabrese

Calabria, piena a sorpresa del Raganello: strage di escursionisti

Calabria, l'erba della ndrangheta. Anche i droni per coltivare 26.000 piante di marijuana