EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Brexit: i ribelli sfidano May in Parlamento

Brexit: i ribelli sfidano May in Parlamento
Diritti d'autore 
Di Eloisa Covelli
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La premier britannica ora è sotto il fuoco dell'ala pro-Ue del suo partito

PUBBLICITÀ

La premier britannica Theresa May ha rischiato questo martedì una sconfitta in Parlamento, orchestrata dall'ala filo-europea del suo partito. Solo per sei voti (307 a 301) è riuscita a bloccare un emendamento che avrebbe drasticamente cambiato il suo piano per la Brexit. Il testo prevedeva la creazione di un'unione doganale con l'Unione europea anche dopo l'uscita della Gran Bretagna.

Lunedì, pur di far passare il suo piano sulle barriere tariffarie con l'Unione europea, è stata costretta ad accettare quattro emendamenti, che non stravolgevano però l'impianto originario. Se questo emendamento fosse passato, May avrebbe rischiato il voto di fiducia.

La Gran Bretagna rimarrà però nel sistema europeo di regolamentazione dei medicinali, su questo voto i ribelli del suo partito hanno avuto la meglio.

La strada per la Brexit è ancora tutta in salita. Il partito conservatore in Gran Bretagna è diviso tra falchi e colombe e Theresa May, che ha già perso due ministri per la sua linea considerata troppo morbida verso l'Unione europea, ora si trova invece a rispondere ad accuse contrarie.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Brexit: Theresa May nell'Irlanda del Nord

Il libro bianco della Brexit va al vaglio di Bruxelles

Irlanda del Nord: Londra approva l'intesa sulla fine dello stallo politico