EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Afghanistan, strage di civili al centro elettorale

Afghanistan, strage di civili al centro elettorale
Diritti d'autore 
Di Maria Elena Spagnolo
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Almeno tredici persone sono morte e altre decine sono rimaste ferite dopo lo scoppio in un centro per i preparativi elettorali allestito all’interno di una moschea

PUBBLICITÀ

Ancora una strage in Afghanistan. Un’esplosione ha ucciso almeno 13 persone e ha causato decine di feriti, tutti civili, nella città di Khowst, nell'est del Paese. 

Il bilancio potrebbe aggravarsi perché alcune persone sono in gravi condizioni. Lo scoppio è avvenuto in una tenda utilizzata come centro di registrazione elettorale all’interno del complesso di una moschea. 

A essere colpiti sia fedeli che pregavano sia persone che si stavano registrando per le elezioni del prossimo 20 ottobre. Per il momento non ci sono rivendicazioni. 

L'attentato è l'ultimo di una serie di attacchi contro centri per i preparativi elettorali, ad opera sia dei talebani che dei militanti dello stato islamico.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Afghanistan, almeno 15 morti nell'attacco a un edificio governativo

Euronews a Kabul: la testimonianza di un giornalista

Afghanistan: l'Isis rivendica la strage di Kabul