Biathlon: perquisita sede centrale della Federazione a Salisburgo

Biathlon: perquisita sede centrale della Federazione a Salisburgo
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il motivo del blitz è legato all'indagine incentrata sul Presidente e sul segretario generale nell'ambito del doping

PUBBLICITÀ

Questioni legate al doping hanno messo in pratica la perquisizione del quartier generale della Federazione Internazionale Biathlon a Salisburgo, da parte della Polizia austriaca.

La conferma giunge dall’Agenzia Mondiale antidoping.

Il blitz segue l'indagine che vede protagonista il Presidente della Federazione, Besseberg, indagato in Austria per corruzione, ed il segretario generale, Resch.

Gli organi di stampa locali ipotizzano l’esistenza di un giro di tangenti, volto ad insabbiare casi di doping.

Michael Cepik, Agenzia nazionale Antidoping, dice:

"Vi chiedo comprensione, c'è un'indagine in corso, siamo in stretto contatto con l'ufficio della Pubblica Accusa contro la corruzione e i crimini dei colletti bianchi, con l'Ufficio federale di Polizia e con la WADA, ma non possiamo fornire alcuna informazione sull'indagine".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Doping: Russia reintegrata dal CIO dopo la sospensione

Biathlon, Mondiali: Russia d'oro nella staffetta maschile, Italia quinta!