EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Tentato golpe in Turchia: Atene non estraderà militari

Le delegazioni dei ministeri di Giustizia greco e turco
Le delegazioni dei ministeri di Giustizia greco e turco
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il ministro della Giustizia greco ha rigettato la richiesta del suo omologo turco di estradare i militari accuasati di alto tradimento e fuggiti in Grecia dopo il tentato golpe del 2016. "Non avrebbero un processo equo in Turchia", le parole del ministro greco.

PUBBLICITÀ

Il Vice Ministro della Giustizia turco Bilal Ucar, ha incontrato il suo omologo greco Stavros Kontonis per tornare a chiedere l'estradizione degli 8 ufficiali fuggiti dalla Turchia dopo il tentativo di colpo di stato del 15 luglio 2016. A dicembre era stato il presidente turco Erdogan a sottoporre la questione direttamente al premier greco Tsipras senza tuttavia ottenere soddisfazione.

"La Corte Suprema della Grecia non ha deciso se questi 8 ufficiali sono colpevoli o innocenti di aver preso parte al colpo di stato - ha dichiarato il ministro della Giustizia greco Stavros Kontonis -  I giudici si sono pronunciati su qualcosa di più importante. e cioè che nelle attuali circostanze in Turchia questi ufficiali non avrebbero con ogni probabilità un processo equo"

Il ministro turco non ha rilasciato dichiarazioni. L'opposizione e le associazioni dei diritti umani chiedono al governo greco di non soddisfare la richiesta turca e di rispettare la decisione presa dai giudici di Atene. per questo Ankara potrebbe chiedere la celebrazione di un processo proprio nella capitale greca

Apostolos Staikos, Euronews: "La giustizia ha stabilito che gli otto ex militari non dovranno essere estradati in Turchia. Ma Ankara non si arrende. Un processo in Grecia è una possibilità, anche se per la legge greca non si puo essere processati per aver commesso alto tradimento in un altro Paese"

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Mitsotakis e Erdogan ad Ankara: continuano i colloqui per normalizzare i rapporti tra i Paesi

I cristiani ortodossi celebrano la Pasqua: in Georgia veglia di protesta a lume di candela

Guerra a Gaza: la Turchia sospende gli accordi commerciali con Israele