EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Vertice Polonia-Ungheria: "No a immigrazione"

Orban e Morawiecki
Orban e Morawiecki
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Il neo-premier polacco Mateusz Morawiecki ha incontrato, nel suo primo viaggio ufficiale, l'omologo Ungherese Viktor Orban. I due hanno ribadito il no incondizionato alle quote migratorie proposte dall'Ue, oltre che alle sanzioni che il governo polacco ora rischia.

PUBBLICITÀ

Sicurezza, economia, e un irriducibile contrasto alle politiche migratorie dell'Unione Europea, che Viktor Orban definisce "un fallimento spettacolare". Sono questi i temi discussi dal premier ungherese con il suo omologo polacco Mateusy Morawiecki, che in Ungheria ha compiuto oggi il suo primo viaggio ufficiale.

"Riguardo all'immigrazione - ha dichiarato Morawiecki  - e alle quote che dovrebbero essere imposte agli stati membri dell'Unione, ribadisco che noi rigettiamo questo tipo di approccio, perché viola la volontà sovrana degli stati. La nostra opinione è che la Commissione europea non abbia il diritto di implementare simili soluzioni".

il rifermento è alle sanzioni che la Polonia rischia da quando, nello scorso dicembre, l'Unione Europea ha scelto di avviare le procedure per l'articolo 7 dei Trattati, che nei casi piu gravi prevedono la riduzione degli aiuti e la sospensione del diritto di voto. Oggetto del contendere sono alcune leggi approvate dalla dalla maggioranza di Varsavia: in particolar modo la riforma della Giustizia, che lede l´'indipendenza del potere giudiziario subordinandolo a quello politico.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Polonia insiste: "No ai migranti dal Medio Oriente e dall'Africa settentrionale"

L'ungherese Orban a difesa della Polonia

Salis esce dal carcere: ai domiciliari in Ungheria in attesa di processo ed elezioni europee