ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il tiramisù è la ricetta più cercata su Google per Natale

Lettura in corso:

Il tiramisù è la ricetta più cercata su Google per Natale

Il tiramisù è la ricetta più cercata su Google per Natale
@ Copyright :
© Copyright : Flickr/Michael Korcuska
Dimensioni di testo Aa Aa

Ci siamo, anche quest'anno è arrivato il momento di riempire le credenze di spesa e prepararsi ad una maratona culinaria senza precedenti (almeno negli ultimi 364 giorni).

Sul menu non si discute. Ogni famiglia, ogni paese, ogni regione ha la sua tradizione. Le portate sono un usato sicuro, ben rodate dopo decine e decine di cenoni. La (lunga) lista delle vivande è scolpita indelebile nella memoria parentale, ma vive e lotta con noi anche negli sgualciti ma imprescindibili quaderni di ricette, tramandati di madre in figlia e di nonno in nipote. 

Eppure, lì fuori, c'è qualcuno ama il brivido e sperimenta, cimentandosi per la prima volta ai fornelli con un piatto nuovo. 

Grazie all'aiuto di Google, abbiamo provato a rispondere a due domande: 

  • Quali sono i piatti più googolati dagli europei sotto Natale? 
  • Quali sapori "esotici" stanno entrando nel più tradizionale degli appuntamenti culinari? 

Innanzitutto una considerazione. Non sempre le persone cercano ricette tradizionali nelle ore che precedono il grande evento. 

I dati raccolti da Google mostrano, anzi, che molti europei non hanno bisogno di rinfrescarsi la memoria sulle ricette tradizionali di Natale. Quando lo fanno, prendono magari in prestito le ricette dai paesi vicini.

Tutta questa ispirazione transfrontaliera per la cena di Natale è quantificabile. 

La ricetta più ricercata di quest'anno nei paesi oggetto di indagine è stata il tiramisù a base di mascarpone e caffè. Il classico dessert italiano è stata la ricerca che ha avuto un tasso di crescita maggiore in Italia, Spagna e Belgio. 

Nel Belpaese si fa innanzitutto una ricerca generica (ricette per capodanno) per farsi venire qualche idea, quindi si entra nello specifico cercando soprattutto struffoli e, appunto, tiramisù. 

Gli spagnoli sono coloro che sperimentano di più in quanto a piatti stranieri nel cenone. Se per il dolce ci si affida al grande classico nostrano - la cui attribuzione è oggetto di infinita disputa soprattutto tra Veneto e Friuli - per quanto riguarda le portate salate i piatti più cercati sono il lotte (pesce, francese), il baccalà (portoghese) o il controfiletto in crosta (beef wellington). 

Beef Wellington David Blaine/Flickr - cc BY 2.0

In Francia, dove in questo periodo vanno forte le ostriche e il fegato d'anatra o oca annaffiati da abbondante champagne, si cercano: cappone, meringa, patate al gratin e crème fraîche, l'immancabile foie gras e i biscotti di Natale.

Nel Regno Unito ci si affida a Google per: pudding dello Yorkshire, avanzi del tacchino, Cavoletti di Bruxelles, Mince pie, cavolo rosso. Solitamente carni di pollo o carni rosse sono servite con ripieno di  castagna, ma non si disdegnano: maiale con verdure arrosto, pane e salsa di mirtilli rossi, sugo d'arrosto. Tra i dolci solitamente si annoverano la famosa frutta secca e il pudding, ma anche tortini, crema pasticcera e il tronchetto di cioccolato.

Mince pies Flickr/Hannah Donovan CC BY 2.0

In Germania i motori di ricerca restituiscono le seguenti: Crème brûlée; biscotti di Natale, liquore Advocaat (nella foto in basso), raclette e spätzle. 

Tradizionalmente durante le feste si mangiano: insalata di patate con salsiccia, anatra con contorno di cavolo rosso ma anche raclette e fondue, ricette tipicamente alpine. 

Gli ungheresi non fanno sconti alla tradizione anche se il piatto più cercato su Google di tutta la comunità magiara sono.... i bastoncini di formaggio in crosta. Strano ma vero. Seguono a ruota: rotolo ai semi di papavero, pan di zenzero, zuppa di pesce e paprika e palline di cocco. Già perché di questi tempi gli ungheresi preferiscono piatti a base di pesce come portata principale accompagnati dal cavolo ripieno. 

Il famoso rotolo di papavero e noce dolce, i biscotti di pan di zenzero e la torta al cioccolato fanno da dessert.

A differenza di altri paesi europei, l'Ungheria ha piatti tradizionali soprattutto per Capodanno come torte salate, maiale arrosto, zuppa di lenticchie e salsiccia. Una cosa però è sicura: non troverete mai un ungherese mangiare pollo l'ultimo dell'anno perchè pare non porti troppa fortuna.  

In Belgio fa sorridere che una delle ricette più "in voga" sia lo spezzatino di cinghiale alla toscana. Le ricerche numero uno, tuttavia, sono: "ricetta negozio Aldi" e "ricetta della catena TV Njam". Ci si affida quindi alle proposte della catena di discount e alla televisione, con il canale famoso soprattutto per i cocktail.

Dutch eggnog advocaat Pixabay/RitaE

Nel vicino Lussemburgo si preferiscono i biscotti a forma di stella alla cannella, il goulash (non proprio tradizionale), gli Stollen con frutta candita, la pita (?) e i "piatti al vapore", forse per stare un po' più leggeri. 

Chiudono questa panoramica Russia e Grecia. Nel paese non manca il tortino di fegato, la carne in gelatina, l'insalata mimosa e quella russa. 

Quanto ai nostri cugini ellenici, vanno alla grande tutti i piatti tradizionali come la Vasilopitta, la torta di Capodanno; il Hristopsomo, pane natalizio alle noci e cannella; la Melomakarona, biscotti tradizionali allo zucchero e arancia; il filetto di maiale Psaronefri; i biscotti fritti con sciroppo e noci e quelli di pasta frolla glassati con arancia e mandorle.  

Nota metodologica:  Google ha raccolto questi dati utilizzando la parola "ricetta" e comunicando le ricerche con il tasso di crescita maggiore nel periodo natalizio e alla fine dell'anno. Non sono incluse ricerche effettuate senza utilizzare il termine "ricetta".