EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Quote migranti: la Corte Europea respinge i ricorsi di Slovacchia e Ungheria

Quote migranti: la Corte Europea respinge i ricorsi di Slovacchia e Ungheria
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La Corte Europea respinge i ricorsi di Slovacchia e Ungheria sulle quote migranti

PUBBLICITÀ

La Corte di Giustizia Europea ha respinto il ricorso presentato da alcuni Paesi dell’Est Europa contro il sistema delle quote di richiedenti asilo da ospitare.

La procedura, avviata nel 2015 dalla Commissione Europea, prevede di trasferire 160mila richiedenti da Italia e Grecia verso gli altri paesi europei, con quote basate sulla popolazione e l’economia di ciascun Paese.

Ungheria e Slovacchia, che insieme alla Polonia hanno appoggiato il ricorso, si sono sempre opposte alla misura per ragioni di consenso politico interno, e in questi due anni non hanno quasi accolto richiedenti asilo.

Nel loro ricorso, i tre Paesi sostenevano che il meccanismo delle quote fosse stato deciso con una procedura irregolare, ma la Corte ha respinto questa tesi.

Nei prossimi mesi, i suddetti potrebbero rischiare un’ammenda, se persevereranno nel mancato rispetto dela quota loro assegnata.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ungheria: la lettera a Juncker è un attacco politico

Lavoro: la Corte Ue boccia l’Italia, le ferie non godute vanno pagate

Europee, Ilaria Salis sarà eurodeputata con Alleanza Verdi e Sinistra: eletta con 165mila voti