EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Charlottesville: decapitata statua soldato confederato in Ohio

Charlottesville: decapitata statua soldato confederato in Ohio
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
PUBBLICITÀ

La statua di un soldato confederato abbattuta e decapitata nottetmpo nel cimitero di Camp Chase, a Columbus, nell’Ohio. Negli Stati Uniti continua a propagarsi l’onda lunga della polemica sulla questione raziale, a 10 giorni dalle violenze di Charlettesville, in Virginia, dove una donna è stata travolta e uccisa dall’auto di un suprematista.

Ed è proprio nella città teatro degli scontri tra neo-Nazisti e manifestanti che tentavano d’impedire la loro marcia che la seduta del consiglio municipale si è trasformata in una piccola rivolta contro l’amministrazione cittadina, accusata per la gestione della crisi.

“Io la conoscevo quella ragazza. Avete lasciato che l’ammazzassero. Il Ku Klux Klan e i neo-Nazi possono dire quel che gli pare ma un cittadino qui dentro non può? Avete appena buttato fuori tre persone che stavano solo esercitando la loro libertà di parola” ha detto un residente, facendo riferimento a Heather D. Heyer, 32 anni, travolta dall’auto di un militante suprematista.

Dopo che la polizia ha espulso dall’aula tre rappresentanti della società civile presenti alla seduta, un centinaio di persone che si trovavano nell’aula del consiglio municipale hanno fatto scattare una protesta che ha costretto l’intero consiglio a lasciare la seduta. Solo dopo una lunga mediazione da parte dell’unico membro afro-americano del consiglio, la seduta è ripresa concedendo a ciascuno dei presenti un minuto di tempo di parola. I cittadini hanno raccontato la sconvolgente esperienza vissuta il 12 agosto e il perdurare dello schock dopo gli scontri con i militanti neo-Nazi e suprematisti.

All’origine della marcia dei neo-Nazis del 12 agosto scorso a Charlottesville c’era proprio la decisione presa dall’amministrazione ad inizio anno di rimuovere una statua del generale Robert E. Lee, figura simbolo degli Stati confederati, costituitisi poco prima della guerra di secessione è dissolti alla fine del conflitto che contrappose il Nord abolizionista e il Sud schiavista.

People demand the release of ejected patrons. pic.twitter.com/0iLohwThwr

— Frances Robles (@FrancesRobles) 21 agosto 2017

At confederate cemetery, Camp Chase, in Hilltop, statue of confederate soldier vandalized, missing head. wosunews</a> <a href="https://t.co/8KkUg4aN1b">pic.twitter.com/8KkUg4aN1b</a></p>— Esther Honig (estherhonig) 22 agosto 2017

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti, condannato il figlio di Biden Hunter: "Rispetto la giustizia" dice il presidente Usa

Stati Uniti, Steve Bannon dovrà essere incarcerato entro l'1 luglio

Trump colpevole per i pagamenti a Stormy Daniels: prima condanna a un ex presidente, pena a luglio