EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Calcio: Usa accusano il capitano del Messico Márquez di narcotraffico

Calcio: Usa accusano il capitano del Messico Márquez di narcotraffico
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La star messicana è accusata di fiancheggiamento al clan Flores

PUBBLICITÀ

Guai seri per Rafael Márquez, ex difensore di Barcellona e Verona e capitano del Messico. Il 38enne rientra in una lista di 22 persone sanzionate dagli Stati Uniti, per presunti legami con il narcotraffico. Il Ministero del Tesoro Usa ha congelato i suoi beni e proibito a cittadini americani di fare affari con lui. «el Gran Capitá», come lo chiamano in patria, ha giocato anche a New York, sponda Red Bulls, tra il 2010 e il 2012.

‘Voglio chiarire che non ho mai fatto parte di alcuna di quelle organizzazioni, menzionate dai media’‘, ha dichiarato Márquez, negando le accuse.

Secondo le autorità statunitensi, il calciatore è uno dei “fiancheggiatori” del signore della droga messicano Raul Flores Hernandez, il cui clan opera a Guadalajara, ma risulta anche alleato ai più famosi cartelli Sinaloa e Jalisco di Nuova Generazione.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Messico, inaugurata la linea ferroviaria interoceanica

Morto Jesus Ociel Baena Saucedo, il primo magistrato messicano non binario

Messico, la devastazione ad Acapulco dopo il passaggio dell'uragano Otis